Quando un trasferimento di dominio diventa un’odissea

Dal 2008 gestisco un weblog che raccoglie oltre 4000 esercizi svolti di Analisi Matematica, algebra lineare, geometria, ecc. Tutto ciò per dare una mano (gratuitamente) agli studenti che cercano materiale di studio in rete.

Il blog è ottimamente posizionato sui motori di ricerca (Google in primis). L’hosting era Tophost che però non offre sufficiente spazio/banda per un sito del genere. A maggio, grazie al suggerimento di Riccardo Galletti ho approfittato di un’offerta di Netsons, che dava la possibilità di spendere solo 12 euro (il primo anno) per un hosting semidedicato. Ho quindi attivato la procedura di trasferimento dominio. La piattaforma di bloggine è WordPress, perciò basta eseguire queste operazioni:

  1. Eseguire il backup del database. Ho eseguito il dump dall’interfaccia di phpmyadmin, salvando il file in formato .sql e quello compresso. A scanso di equivoci ho eseguito un secondo backup con un noto plugin di wordpress.
  2. Eseguire il backup della cartella wp-content. Per essere più specifici, basta eseguire il backup del tema grafico, in uso. Nel caso contrario, wordpress restituisce la White Page of Death.
  3. Disattivare tutti i plugin
  4. Importare il database. Una volta che il nuovo ISP attiva lo spazio web, accedendo a mysql con phpmyadmin, si importa il nuovo database. E qui si sono verificati i primi problemi. Precisamente, la riga di codice CREATE DATABASE `extrabyt22536` DEFAULT CHARACTER SET latin1 COLLATE latin1_swedish_ci; USE `extrabyt22536`; impediva l’esecuzione del dump, per cui ho dovuto rimuoverla.
  5. Upload di WordPress. È immediato e viene eseguito via FTP

Una volta terminato il trasferimento di dominio, il sito dovrebbe essere IN TEORIA visibile sul nuovo hosting. In realtà, terminata la propagazione dei DNS, era visibile solo la home page, mentre cliccando sui permalink, restituiva un errore di connessione al database. Lanciare lo script di installazione non è servito a nulla, se non che wordpress cercava di connettersi al vecchio database di tophost, per cui non trovandolo non si connetteva! Ma la cosa incredibile era che la visibilità della Home! Quindi era un problema di aggiornamento DNS.

Arriviamo alle 2 del mattino con la musica dei Flying-steps a palla.

Nelle ore successive il DNS del nuovo server aggiorna il proprio stato. Ora lo script di installazione restituisce l’errore di mancata connessione a mysql.netsons.com, che è il giusto indirizzo del server mysql! Dò un’occhiata al wp-config.php e vedo che avevo lasciato uno spazio bianco in db_name. Correggo e uppo il file nella webroot. E la home si apre nuovamente, ma cliccando sui permalink, restituisce l’errore 404. Dò un’occhiata alla tabella wp-options, ma risulta ok. Quindi dò un’occhiata al file .htaccess ed era proprio qui il problema, perchè non conteneva le giuste direttive di configurazione. Correggo il file e… spettacolo: funziona!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: